Nuova Fornace

Gli interventi ipotizzati mirano principalmente ad una ristrutturazione interna degli alloggi che coinvolge la messa a nuovo dei locali degradati e delle finiture, il ripristino dell’impianto elettrico, idraulico, termico, nonché alla sistemazione delle parti esterne e interrate, lavori per frazionamenti e in ogni caso tutti gli interventi tali da consentire l’ottenimento dell’agibilità e il miglioramento della classe energetica.

Al fine di incrementare la quantità di spazi da destinare all’Housing Sociale e quindi la socialità dell’intervento, si propone di trasformare in residenza (loft) le unità commerciali presenti al piano terra degli edifici B, C, D, H, G, I, L, O. Si propone, inoltre, di destinare gli spazi commerciali C2 (92 mq) e H2 (183 mq), rispettivamente, a Servizio Integrativo all’Abitare (SIA) e Servizio Locale Urbano (SLU) data l’infelice conformazione e la scarsa visibilità dalla strada che li penalizza.

Gli edifici E ed F, di tipologia assimilabile alle ville a schiera e che affacciano sulla piazza, potranno essere adibiti a casa-bottega utilizzando il piano terra come spazio per il lavoro (studio professionale, piccolo laboratorio) e il primo piano come alloggio. Le ville a schiera degli edifici A, N, M, che hanno dimensioni tali da non poter essere adibite ad Housing Sociale (a meno di interventi consistenti e costosi sulla tipologia edilizia che rischierebbero di snaturarle) saranno invece destinate alla vendita libera.

La media struttura di vendita e gli spazi uffici presenti nell’edificio P non hanno le caratteristiche per poter essere trasformati in residenza (profondità del corpo di fabbrica e serramenti vetrati a tutta altezza); pertanto manterranno la destinazione d’uso originaria.

La tradizione che guarda al futuro

Nuova Fornace è un intervento di riqualificazione urbana del complesso La Fornace che prevede la riconversione degli attuali 14 edifici in stato di abbandono in 78 alloggi di housing sociale, suddivisi in case bottega, alloggi in locazione e vendita convenzionata e residenze temporanee, oltre a spazi comuni, servizi integrativi all’abitare e spazi dedicati al co-working. Saranno inoltre ristrutturate le 9 villette a schiera disponibili in vendita sul libero mercato e saranno realizzati spazi uso ufficio  destinati al co-working e spazi commerciali.

Non solo alloggi

Oltre all’offerta abitativa, i progetti di housing sociale prevedono la realizzazione di servizi di natura sociale e commerciale pensati in funzione delle esigenze dei nuovi abitanti: spazi multifunzionali, e attività commerciali di vario genere.

Un intervento bello da abitare

Gli alloggi sono a disposizione di giovani coppie, nuclei monoparentali (es. genitori separati o persone anziane sole) e di tutte quelle persone e famiglie con reddito medio-basso che rispondono ai requisiti dei bandi emessi dal Gestore Sociale per l’assegnazione. Alcuni alloggi possono essere assegnati con patto di futura vendita (affitto/riscatto) per una progressiva stabilizzazione abitativa, altri possono essere assegnati come soluzioni abitative temporanee.

Varie tipologie di appartamenti

L’intervento prevede la realizzazione di diverse tipologie di appartamenti, bilocale, trilocale piccolo, trilocale grande, loft e casa bottega. Per il dettaglio completo degli appartamenti e dei relativi costi di locazione vai sul sito www.nuovafornace.it oppure chiama lo 075 5002816 e chiedi informazioni.

La Community e l’integrazione sociale

Tutti i progetti di housing sociale prevedono iniziative di integrazione della comunità di quartiere e promuovono iniziative per la partecipazione alla vita di condominio creando coesione sociale. Spazi gestiti in comune, attività ricreative e ludiche, attività di condivisione di “buone pratiche” e servizi utili, saranno proprio queste azioni che garantiranno il superamento del concetto “condominiale” per arrivare a quello di “social housing”.

Una Community “centrale”

Vicino all’ospedale, oltre che a numerosi servizi di base quali alimentari, farmacia, supermercati e scuole.

A piedi:
3’ dall’ospedale
7’ dal municipio
14’ dalla stazione ferroviaria
10’ dal centro storico

In auto:
34’ da Perugia
28’ dall’aeroporto di Perugia
3’ dalla stazione ferroviaria
4’ dal centro storico

Rendering di progetto realizzati da: